STEFANO BONÀ


Da sempre appassionato di musica, nelle serate tra amici la sua voce spiccava sopra le altre quando si imbracciava la chitarra e si improvvisava qualche jam.

Affibiatogli il soprannome di "Bonà Vox" a causa del suo storico amore per gli U2, iniziando e proseguendo l'avventura dei PLV ha frequentato le lezioni di canto con una insegnante di canto jazz. In seguito ha iniziato a suonare la chitarra da autodidatta, dando sfogo alla sua vena ritmica e riuscendo anche nel non facile e sottovalutato compito di cantare accompagnandosi con lo strumento, anche sul palco.

Dall'amicizia con Gabriele è nato il primo germoglio della band, che non si è seccato anche in tanti anni di inattività: la "produzione" si è solo diluita nel tempo, ma mai fermata. Nel suo cassetto alcuni testi (in passato come oggi molti sono merito suo) che prenderanno vita nelle ultime canzoni.

Divoratore di dischi, ha un orecchio critico e attento al panorama musicale, soprattutto nei confronti del rock d'oltre Manica con le sue diverse "onde".


VOCE, CHITARRA ACUSTICA


© 2018 PLV